La fatturazione elettronica è già un obbligo di legge per quanto riguarda le fatture emesse verso la Pubblica Amministrazione. Tra pochissimo, diventerà obbligatoria anche per le fatture tra i privati.

Obbligo di fatturazione elettronica tra privati: quando parte

E’ stato pubblicato il decreto legge n. 79 del 28.06.2018 che proroga fino a fine anno l’utilizzo della scheda carburante. Il testo del decreto prevede:

  • la proroga al 1° gennaio 2019 dell’obbligo di fattura elettronica per le cessioni di gasolio e benzina per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione;
  • la possibilità di continuare ad utilizzare la scheda carburante fino al 31.12.2018 o di documentare l’acquisto con pagamenti tracciabili.

Resta fermo, invece, al 1° luglio 2018 l’obbligo di fatturazione elettronica per:

  • le cessioni di gasolio e benzina  destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, ad eccezione (per l’appunto) delle cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di autotrazione;
  • le prestazioni di servizi rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con l’amministrazione pubblica.

Ma c’è dell’altro. A partire dal 1° gennaio 2019, infatti, è fissata l’entrata in vigore della fatturazione elettronica obbligatoria per i titolari di partita I.V.A., una novità in materia fiscale avallata dalla Commissione Europea, contenuta nella Legge di Bilancio 2018.

Il 30 Aprile 2018 è uscito un provvedimento e anche una circolare da parte dell’Agenzia delle Entrate, sulle Regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato e per le relative variazioni, utilizzando il Sistema di Interscambio, nonché per la trasmissione telematica dei dati delle operazioni di cessione di beni e prestazioni di servizi transfrontaliere e per l’attuazione delle ulteriori disposizioni di cui all’articolo 1, commi 6, 6bis e 6ter, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127.

Le soluzioni di Calabria Link

E ci sono tantissime novità e sono tutte novità di processo, non tecnologiche. Ci vuole quindi una metodologia nuova nel gestire i tuoi processi amministrativi contabili e non la puoi ottenere acquistando un software…

Tutte le aziende sono contemporaneamente mittenti e destinatarie di fatture. Se sono efficienti nell’emissione, è bene che lo siano anche nella ricezione. Le soluzioni di e-Invoicing come quella offerta da Calabria Link S.r.l., prevede un sistema nel quale cliente e Calabria Link S.r.l. interagiscono telematicamente, condividendo lo spazio digitale entro il quale si svolge il processo di fatturazione. Nel dettaglio la Nostra soluzione consentirà di:

  • Creare la fattura elettronica in formato XML e acquisire le fatture passive da XML;
  • Trasmettere le fatture elettroniche al Sistema di Interscambio mediante PEC e acquisire i messaggi inviati dal SDI;
  • Archiviare tutti i documenti gestiti dal sistema e condividerli via mail o sul web;
  • Firmare e conservare in digitale tutti i documenti presenti nel sistema.

Una soluzione completa per fare della digitalizzazione un vero vantaggio competitivoLa fattura elettronica è un cambiamento epocale per i tuoi processi contabili ed amministrativi. Deve essere affrontata in modo corretto.

E per farlo, devi impostare il tuo processo digitalizzato senza partire erroneamente dal comprare un software a occhi chiusi, ma rivolgiti a Noi.

Vantaggi della fatturazione elettronica B2B possono essere così riassunti in:

Vantaggi economici:

  • Eliminazione dei costi di carta, buste e bolli;
  • Riduzione dei tempi di archiviazione e consultazione;
  • Diminuzione di ritardi e disguidi nell’invio della fattura;
  • Risparmio del tempo impiegato per fornire informazioni telefoniche sul contenuto delle fatture;
  • Riduzione dei costi di formazione del personale amministrativo;
  • Riduzione del data entry manuale in contabilità dei pagamenti ed incassi (elaborazione automatica dei dati).

Vantaggi fiscali:

Per incentivare le aziende all’adozione del nuovo sistema di fatturazione, il governo ha previsto una riduzione degli adempimenti fiscali. Nello specifico, sono previste alcune esenzioni da:

  • Obblighi di comunicazione su operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro);
  • Comunicazione di operazioni con paesi black list;
  • Comunicazione di acquisti effettuati da operatori di San Marino;
  • Compilazione dei modelli Intrastat e della lettera d’intento;
  • Comunicazione dei dati relativi ai contratti stipulati dalle società di leasing;

Inoltre: 

  • Riduzione dei tempi (tre mesi) dei rimborsi IVA;
  • Semplificazione dei controlli fiscali; 
  • Riduzione di un anno dei termini di accertamento.

Infine, è prevista una riduzione degli adempimenti contabili:

  • Nessun obbligo di registrazione nei registri di fatture emesse e acquisti;
  • Nessun obbligo di apposizione del visto di conformità.

Il tutto posto che i soggetti passivi IVA effettuino la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture – emesse e ricevute – e delle relative variazioni.

Calabria Link S.r.l. rimane a completa disposizione per qualsiasi tipo di chiarimento in merito e qualora foste interessati saremo lieti di proporvi la soluzione migliore per le vostre specifiche esigenze. A tal proposito è in programma una giornata formativa a “taglio pratico”, destinata a chi deciderà di approfondire l’argomento.